Donna che lavora al chiuso, in silenzio.

Soluzioni per la qualità dell'aria interna

Lavorare in silenzio aiuta a garantire il benessere, ovunque ti trovi

L'importanza della qualità dell'aria interna

La qualità dell'aria interna (Indoor Air Quality, in sigla IAQ) si riferisce alla qualità dell'aria all'interno di un edificio o di una struttura, respirata ogni giorno dagli occupanti dell'edificio.

Read more

Ventilazione

I sistemi di ventilazione immettono aria fresca dall'esterno, diluiscono ed eliminano gli inquinanti, rimuovono l'aria viziata e bilanciano il livello di umidità.

Read more

Filtrazione

Per pulire l'aria fresca aspirata, è necessario assicurare una fase di filtrazione. I filtri dell'aria ad alta efficienza possono aiutare a catturare la maggior parte del particolato aerodisperso.

Read more

Soluzioni IAQ

Cosa fare per migliorare l'IAQ? Le soluzioni e i servizi di climatizzazione più adatti a te. Per edifici sani e sicuri.

Read more

Perché la qualità dell'aria interna è importante

Giovane coppia sul divano nel soggiorno con due bambini piccoli che giocano sulla moquette

La qualità dell'aria interna (Indoor Air Quality, in sigla IAQ) si riferisce alla qualità dell'aria all'interno di un edificio o di una struttura, respirata ogni giorno dagli occupanti dell'edificio.

Quando si progettano nuovi edifici residenziali, scuole, uffici o edifici commerciali su piccola scala, sono diversi i fattori da considerare. Oltre a quelli strutturali, occorre tenere conto di elementi quali riscaldamento, raffrescamento e un fattore spesso trascurato: la qualità aria interna.

Sapevi che l'aria che respiriamo a casa, in ufficio o in una stanza d'albergo potrebbe in effetti essere molto più inquinata di quella esterna?

  • Il 90% del nostro tempo lo trascorriamo al chiuso
  • La qualità dell'aria interna può essere da 2 a 5 volte peggiore di quella esterna a causa di sostanze inquinanti, pollini, batteri ecc.

Inquinanti e particelle atmosferiche all'interno degli edifici​

​Con il giusto sistema (climatizzazione, ventilazione, apparecchiature per la depurazione dell'aria) è possibile eliminare dall'aria gli inquinanti atmosferici come pollini, spore, polvere di cemento, batteri, virus o germi.​

​Più le particelle sono piccole, più sono pericolose per la salute, quindi il particolato viene classificato in base alla loro dimensione.​

Illustrazione di inquinanti atmosferici interni
light_green_background.jpg
Particelle e aree di deposito nel corpo umano

Particelle e aree di deposito

Tanto più leggera e piccola è una quanto più a lungo rimane nell’aria.

• PM10: tutte le particelle fino a 10 µm (0,01 mm)

Si depositano nel naso e nella faringe del sistema respiratorio umano

• PM2,5: tutte le particelle fino a 2,5 µm (0,0025 mm)

Sono sufficientemente piccole da raggiungere i polmoni

• PM1: tutte le particelle fino a 1 µm (0,001 mm = 1 micron)

Sono abbastanza piccole da penetrare attraverso le membrane cellulari degli alveoli ed entrare flusso sanguigno, causando malattie mortali

A causa della loro nocività (alto rischio di malattie cardiovascolari), permanenza e frequenza, le particelle inferiori a 2,5 μm (ovvero PM2,5 e PM1) richiedono la massima attenzione.



5 componenti per la qualità dell'aria interna

Componenti per la qualità dell'aria negli ambienti interni

  1. Ventilazione: Assicura l'apporto di aria esterna e pulita

  2. Energia recuperata: Assicura risparmi energetici trasferendo il calore e l'umidità da un flusso d'aria all'altro, contribuendo così a portare l'aria di mandata alle condizioni interne di temperatura e umidità richieste

  3. Trattamento aria: Fornisce l'aria climatizzata richiesta per ottimizzare l'efficienza energetica delle apparecchiature HVAC interne

  4. Umidificazione: Assicura il livello di umidità desiderato nello spazio climatizzato

  5. Filtrazione: Assicura aria pulita e sana, filtrando pollini, polvere, odori e altri contaminanti dannosi per la nostra salute

Diamo un'occhiata da vicino a ventilazione e filtrazione, 2 componenti direttamente collegate a una migliore qualità dell'aria interna

Ventilazione

Ingresso di una moderna palazzina uffici con ampia vetrata verso la strada e le piante

I sistemi di ventilazione offrono condizioni climatiche ottimali assicurando un ambiente fresco, sano e confortevole in edifici di tutte le dimensioni e in diverse applicazioni.

In un locale completamente chiuso di un edificio, l'aria non può entrare o uscire facilmente, con conseguente ristagno e accumulo di inquinanti atmosferici. Ciò potrebbe incidere negativamente sulla salute delle persone in quel locale. La ventilazione è essenziale per diluire e rimuovere tali inquinanti atmosferici.

Un sistema di ventilazione mantenuto in buone condizioni e con un tasso di ricambio dell'aria adeguato si è dimostrato una soluzione efficace per proteggere le persone dai contaminanti, non ultimi i virus.

5 Prodotti per la ventilazione Daikin

I prodotti per la ventilazione Daikin sonoperfettamente integrati in una soluzione totale a pompa di calore, per ridurre il numero di singoli sistemi e di fornitori indipendenti che intervengono in un impianto HVAC-R.​

Per una ventilazione ottimale, Daikin offre i più alti standard di efficienza energetica e dispone di un'ampia gamma di opzioni che consentono di ottenere i livelli di filtrazione e igienici richiesti dal progetto.​

Filtrazione

Filtri dell'aria ad alta efficienza che catturano le particelle nell'aria - illustrazione.

I virus possono penetrare in un edificio depositandosi su particelle di polvere o goccioline più grandi. Le malattie infettive possono essere controllate interrompendo le vie di trasmissione utilizzate dagli agenti patogeni. Utilizzando filtri dell'aria ad alta efficienza negli impianti di climatizzazione e ventilazione è possibile catturare la maggior parte delle particelle nell'aria, ridurre la concentrazione di batteri e virus e con essi, il rischio di trasmissione attraverso l'aria.

Tabella di classificazione dei filtri antiparticolato ISO 16890

Classificazione di efficienza del filtro

ISO 16890

Con l'introduzione del nuovo standard ISO 16890, la classificazione dei filtri si basa sulla capacità di filtrare determinate particelle in base alla loro dimensione.

Un filtro dell'aria si qualifica come Gruppo filtro ISO ePM1 se l'efficienza minima del filtro è almeno del 50% (il filtro rimuove almeno il 50% di particelle di dimensioni ≤1 μm), come si può vedere dalla tabella.​

È inoltre indicata l'efficienza media del filtro. Se l'efficienza media per particelle ISO PM1 è pari al 68%, la classificazione diventa PM1 65%, in quanto l'efficienza media viene arrotondata per difetto all'incremento del 5% più prossimo).​

Filtri HEPA

I filtri HEPA assicurano una filtrazione ad altissima efficienza per le particelle e devono filtrare almeno il 99,95% del particolato con diametro di 0,3 μm!​

Per questo motivo, un filtro HEPA è più efficiente di un filtro ePM1.

Gruppo filtro
(ISO 16890)

Dimensioni delle particelle filtrate (μm)​ Efficienza di
filtrazione
Particolato
filtrato​
ISO ePM1 0,3 ≤ x ≤ 1​ ≥ 50% Nanoparticelle, gas di scarico, virus​
ISO ePM2,5 0,3 ≤ x ≤ 2,5​ ≥ 50% Batteri, funghi e spore
di muffa, polline, polvere di toner​
ISO ePM10 0,3 ≤ x ≤ 10​ ≥ 50% Polline, sabbia del deserto
ISO grossolano 0,3 ≤ x ≤ 10 < 50% Sabbia, capelli
*ePM = efficienza di filtrazione del particolato

Classi del filtro HEPA

Grado di protezione HEPA Potere di filtrazione (media)
H13 > 99,95%
H14 > 99,995 %
H15 > 99,9995 %
H16 > 99,99995 %
H17 > 99,999995 %

Moduli di disinfezione dell'aria per la filtrazione​

Un buon sistema di filtrazione cattura particelle molto piccole eliminandole dal flusso d'aria, ma i virus, i batteri e gli organismi fungini catturati non vengono inattivati. Possono quindi replicarsi e potenzialmente causare malattie.​

Per evitare questo, è necessario procedere alla disinfezione dell'aria.​

Flash Streamer

Trattamento dell'aria di prim'ordine grazie all'esclusiva tecnologia Flash Streamer

La tecnologia Daikin Flash Streamer, brevettata, inattiva oltre il 99,9% del nuovo coronavirus (SARS-CoV-2).

La scarica massiva del Flash Streamer colpisce allergeni e sostanze chimiche pericolose, decomponendoli e riducendo in frammenti le proteine di superficie, per poi distruggerle mediante ossidazione.

I virus e gli allergeni sono stati posizionati sull'elettrodo dell'unità di emissione Flash Streamer, irradiati e successivamente fotografati con un microscopio elettronico.

(Test eseguiti da: Yamagata University e Wakayama Medical University)

Allergeni fotografati attraverso un microscopio elettronico dopo l&#39;irradiazione.

Raggi UV-C

L'energia ultravioletta inattiva virus, batteri e funghi, impedendo loro di replicarsi e potenzialmente di causare malattie.

L'intero spettro UV è in grado di inattivare i microrganismi, ma l'effetto germicida della radiazione UV-C (lunghezze d'onda di 200-280 nm) è quello più potente.

I raggi UV-C sono ampiamente utilizzati negli ospedali per la disinfezione e la sanitizzazione.

Costituiscono tuttavia un pericolo per la salute del corpo umano.

Trattando l'aria esterna e ricircolata con raggi UV-C direttamente all'interno delle unità di trattamento dell'aria, è possibile ottenere aria pulita e priva di microbi, senza esporre il corpo umano a una radiazione dannosa.

Disinfezione tramite raggi UV-C in un&#39;unità di trattamento aria - illustrazione.

Soluzioni Daikin IAQ per ogni necessità

Occorrono spazi interni più freschi, sani e confortevoli. Per permettere a tutti di respirare in sicurezza.

Scarica il nostro white paper per scoprire come una migliore qualità dell'aria interna può apportare benefici.